Archive for aprile 2009

h1

l'Ego o l'altrui?

aprile 4, 2009

Dubbi che attanagliano, perplessità che nascono nei luoghi più reconditi dell’anima, domande che dilaniano le menti, pensieri che si trasformano in pugni allo stomaco. Cosa è giusto? Cosa andrebbe fatto? Qual è il senso? Qual è lo scopo della nostra vita? Si può sempre vivere in funzione del prossimo? E la felicità?

Bisogna rendere felice la propria persona o bisognerebbe essere felici della felicità altrui? come si può fare coincidere le due cose? Non sempre la felicità degli uni è legata alla felicità degli altri. Quale via seguire?  Tra i due estremi esiste una via di mezzo? Io non riesco a scorgerla. Non so se seguire l’istinto o la ragione, se essere egoista o mettermi da parte ancora una volta, se proseguire fiduciosa lasciando che le cose seguano il proprio corso o mollare tutto e fuggire via per paura del domani. Si può vivere di rimorsi, però con la consapevolezza di avere fatto la cosa giusta, di non avere fatto terra bruciata intorno e di avere agito per il bene comune?

"Breve è questa esistenza, come una visita fugace in una casa sconosciuta."

Cosa resterebbe alla fine?

La mia azione non potrebbe modificare il corso delle cose. O forse sì?

Annunci
h1

Spring…love in the air

aprile 3, 2009

Mi sono risvegliata dopo un lungo periodo di letargo interiore. Il mio animo irrequieto ha trovato la serenità e la pace dei sensi. Assaporo con piena consapevolezza la vita, mi nutro di essa, mi lascio cullare dalla dolcezza e dall’amore che riempie le mie giornate. Colgo ciò che di buono mi è stato concesso e ho paura se mi guardo alle spalle o guardo troppo avanti. Sarà la primavera, sarà l’atmosfera frizzantina, i colori, i profumi, il calore del sole, sarà la luna, il cielo stellato… riprovo emozioni e sensazioni che mi erano state private da tempo. L’aria mi appare diversa, annuso profumi nuovi, più graditi all’olfatto. Osservo le meraviglie del mondo con occhio attento emozionandomi alla vista del mandorlo in fiore, delle primule variopinte, del cielo squarciato dal sole di Aprile. Mi lascio scompigliare i ricci dai soffi di vento e mi sento rinascere. Apprezzo le piccole cose e le gusto come se per mesi ne fossi stata privata, come se avessi vissuto una fase vegetativa dalla quale mi sono risvegliata da poco. Temo il peggio… temo che questo benessere mi venga negato. E’inutile dannarsi adesso, proprio ora che ho riscoperto me stessa.

Love is in the air.